Bando per la creazione di centri di competenza territoriale relativi agli appalti per l’innovazione - Dom Comunicazione
P.le Garibaldi 11, Pesaro
La Défense, Paris
+06 48 48 87 40

Bando per la creazione di centri di competenza territoriale relativi agli appalti per l’innovazione

Bando per la creazione di centri di competenza territoriale relativi agli appalti per l’innovazione

L’obiettivo generaledel bando è quello di avviare una seconda sperimentazione dei centri di competenza sugli appalti per l’innovazione. Lo scopo è quello di dimostrare l’efficacia di tale modello di cooperazione il quale ha il potenziale di promuovere la diffusione di innovazioni attraverso gli appalti pubblici e il supporto agli operatori economici, con focus particolare su PMI e start-up.

Gli obiettivi specificidel bando sono:

Dimostrare l’efficacia del metodo sviluppato come parte del progetto pilota InnoBroker 1 e, se necessario, migliorarlo esplorando altre modalità di cooperazione;
Promuovere la sostenibilità del modello di cooperazione al fine di sviluppare nel lungo periodo il ruolo di questi intermediari nell’accelerare la diffusione degli appalti pubblici per l’innovazione in Europa;
Sviluppare e rafforzare i legami tra le pubbliche amministrazioni, l’ecosistema dell’innovazione e il settore privato al fine di sfruttare il potenziale di acquisto degli acquirenti pubblici. In questo caso l’obiettivo principale rimane quello di creare nuove opportunità per le PMI e / o le start-up per sviluppare nuovi prodotti, servizi e per far crescere le loro operazioni;
Sostenere la crescita e lo sviluppo di PMI e start-up innovative anche nel senso di una maggiore capacità di soddisfacimento della domanda pubblica mediante la partecipazione agli appalti pubblici di innovazione e la creazione di un ambiente favorevole in termini di onere amministrativo;
Garantire una dimensione europea degli interventi.
Il bando sosterrà i beneficiari nello sviluppo e nell’attuazione di un metodo sostenibile per agevolare gli appalti pubblici per l’innovazione. Un focus specifico sarà posto sui temi legati alla sanità, alla sostenibilità ambientale e all’efficienza energetica, alla mobilità e ai trasporti, alla trasformazione digitale e alla modernizzazione dei servizi pubblici nel mercato unico europeo.

Related Posts
Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *